Connessione VPN: Guida Definitiva al Mondo della Sicurezza Informatica 

Quando si tratta di sicurezza internet, la situazione si fa seria. La pandemia da Covid-19 pare non aver apportato danni solo a livello sanitario ed economico, ma anche dal punto di vista degli attacchi web. Difatti è emerso un aumento dei sofisticati schemi di posta elettronica di phishing da parte dei criminali informatici. Gli attori malintenzionati si spacciano per rappresentanti del Centro per il Controllo e la Prevenzione delle malattie (CDC) o dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

Quando si ha a che fare con reti e dispositivi vulnerabili dal punto di vista della sicurezza, i malintenzionati possono sfruttare la cosa a loro favore per eseguire azioni non autorizzate all’interno di un sistema informatico. Ci sono, per esempio, i malware (o software dannosi), ovvero parti di software scritte con l’intento di danneggiare dati, dispositivi o persone. Questi includono virus informatici, trojan, spyware, ransomware, adware, worm, e altro ancora. I recenti attacchi malware sono diventati più sofisticati con l’avvento del machine learning e delle e-mail mirate di spear phishing.

Ci sono state 4,8 milioni di denunce di furto di identità e frode nel 2020 , in crescita del 45% rispetto ai 3,3 milioni del 2019. Avere una connessione VPN risulta fondamentale se si vuole stare quanto più al sicuro quando si naviga online o quando si condividono proprie informazioni e dati sensibili in rete. Ma cos’è la connessione VPN? Andiamo più a fondo per conoscere lo strumento più affidabile per proteggersi online.

Connessione VPN: cos’è e come funziona

Cos’è connessione VPN? Questa è la prima domanda a cui ci apprestiamo a rispondere. Le VPN sono reti private virtuali che crittografano i dati di chi le installa sul proprio dispositivo e mascherano le attività online che si compiono, in modo che malintenzionati non possano venirne a conoscenza. Ora che abbiamo capito cos’è una connessione VPN, è però importante anche capire connessione VPN a cosa serve.

Quando si visita un sito web, il computer si connette al server in cui è ospitato il sito e quel sito può visualizzare una certa quantità di dati sulla persona che si è connessa e sul suo computer (le informazioni raccolte dipendono anche dal sito visitato). Con una connessione VPN è possibile connettersi prima a un server privato, il che confonde i propri dati e rende molto più difficile per terze parti tenere traccia di ciò che si sta facendo online.

Di solito le VPN vengono utilizzate per uso privato, ma si possono anche sfruttare per fornire accesso remoto alla propria rete aziendale, così come si può configurare una connessione VPN a casa.

Ci sono inoltre diversi tipi di connessioni VPN. Molte persone cercano come prima cosa una connessione VPN gratuita, ma la verità è che una connessione VPN gratis non offre la stessa protezione di una a pagamento. Le funzionalità risultano spesso limitate in questo caso, e per una massima protezione, l’ideale è sottoscrivere un abbonamento. Al giorno d’oggi un sacco di connessioni VPN come ExpressVPN, NordVPN e altre ancora, propongono prezzi appetibili per chiunque, e una sicurezza invidiabile.

Cosa può fare una connessione VPN?

Ecco una rapida carrellata di alcune delle cose che consente di fare una connessione VPN:

  • Sbloccare piattaforme di streaming: alcune piattaforme di streaming sono disponibili solo in determinate località e la maggior parte ha librerie diverse per regioni diverse. Una VPN consente di sbloccare piattaforme di streaming e sfogliare contenuti da tutto il mondo.
  • Bypassare la censura: alcuni governi bloccano l’accesso a determinati siti web e servizi per i propri residenti. Una VPN cambia la posizione virtuale, permettendo di aggirare la censura e vedere i contenuti disponibili in altre parti del mondo.
  • Interrompere il monitoraggio online: i servizi VPN forniscono un tunnel crittografato, che impedisce al provider di servizi Internet e ai siti web di tracciare dati come indirizzo IP, posizione geografica e metadati del browser.
  • Torrent: il torrenting non è necessariamente illegale, in quanto è possibile utilizzarlo per inviare contenuti di dominio pubblico e personali. Grazie a una connessione VPN è possibile sfruttare il torrent in maniera veloce e sicura.
  • Accedere a reti private: si può utilizzare una VPN per connettersi in remoto a una rete privata. Una VPN fornisce quindi una barriera tra una rete privata e il web.

Crittografia VPN e altri termini da conoscere

La crittografia VPN consente di proteggere i dati mentre viaggiano da e verso la VPN. Rispetta protocolli militari, per questo è così sicura. La maggior parte dei provider VPN utilizza la cifratura AES con una chiave a 256 bit. AES è un cifrario a blocchi standard del settore, che suddivide i dati in blocchi e li crittografa. In tutto questo rientra anche il “tunneling”, ovvero quei protocolli che vengono utilizzati per inviare i dati di una rete privata tramite una rete pubblica. Il tunneling viene spesso utilizzato per bypassare firewall non sofisticati o non configurati in modo adeguato.

Come connettersi a una VPN

Per capire come ci si può connettere a una VPN, faremo un esempio con una delle VPN più conosciute, NordVPN.

  • Scaricare e installare l’app (in questo caso NordVPN, direttamente dal sito ufficiale o dagli store)

Scaricare e installare l’app (NordVPN)

  • Iscriversi per creare un nuovo account, oppure accedere a uno esistente

Iscriversi per creare un nuovo account (NordVPN)

  • Cliccare il tasto di connessione rapida che seleziona automaticamente i server migliori in base alla propria posizione

Cliccare il tasto di connessione rapida (NordVPN)

Sembrerà tutto troppo semplice, ma la verità è che, a questo punto, il gioco è fatto. La connessione VPN è pronta per essere utilizzata senza bisogno di fare nient’altro.

Per concludere

Una connessione VPN è davvero uno strumento fondamentale per chi vuole proteggersi online e tenere al sicuro i propri dati. Non resta che scegliere quella più adatta alle proprie esigenze.

Commenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *