Spiegazione NFT: che cos’è? Come funziona?

I token non fungibili (NFT) sembrano esplosi durante l’ultimo anno: dall’arte e dalla musica ai tacos e alla carta igienica, queste risorse digitali vengono vendute come esotici tulipani olandesi del 17° secolo, alcuni per milioni di dollari.

Ma gli NFT valgono i soldi o il clamore? Alcuni esperti dicono che sono una bolla pronta a scoppiare, come la mania delle dotcom o i Beanie Babies. Altri credono che gli NFT siano qui per restare e che cambieranno per sempre gli investimenti. Facciamo chiarezza su che cos’è NFT e come comprare NFT.

Che cosa sono gli NFT? Cosa significa questa sigla?

Il significato NFT è una risorsa digitale che corrisponde a determinati oggetti o file del mondo reale. Può essere essenzialmente qualsiasi cosa che possa essere convertita in un file digitale, come video, dipinti, GIF, meme etc.

Vengono acquistati e venduti online, spesso tramite compenso in criptovaluta, e generalmente sono codificati con lo stesso software sottostante di molte monete virtuali.

La fondazione NFT è abbastanza recente. Sebbene siano in circolazione dal 2014, gli NFT crypto stanno guadagnando notorietà ora perché stanno diventando un modo sempre più popolare per acquistare e vendere opere d’arte digitale. Da novembre 2017 è stata spesa l’incredibile cifra di 174 milioni di dollari in NFT.

Molti NFT, inoltre, sono unici nel loro genere o vengono creati in tiratura limitata in modo da sfruttare appieno il principio di marketing della scarsità: più un bene è raro, più il suo valore si alzerà.

Questa caratteristica è in netto contrasto con l’essenza stessa delle risorse digitali, che generalmente sono infinite.

Molti cripto NFT creati negli ultimi tempi sono la versione digitale di oggetti che esistono già nella realtà come, ad esempio, videoclip iconici di giochi NBA o versioni cartolarizzate di arte digitale che già sono famosi su Instagram.

Solo per citarne uno, il famoso artista digitale Mike Winklemann, meglio conosciuto come Beeple NFT, ha realizzato un composito di 5.000 disegni giornalieri per creare forse il più famoso NFT del momento, “EVERYDAYS: The First 5000 Days”, venduto da Christie’s per un record di $ 69,3 milioni.

Chiunque può visualizzare gratuitamente le singole immagini o anche l’intero collage di immagini online. Allora perché le persone sono disposte a spendere milioni per qualcosa di cui potrebbero facilmente fare uno screenshot o scaricare dal Web?

Un NFT permette a chi lo acquista di ottenere l’oggetto originale. Non solo, esso contiene l’autenticazione integrata, che funge da prova di proprietà.

In che modo un NFT è diverso dalla criptovaluta?

NFT sta per token non fungibile ed è generalmente realizzato utilizzando lo stesso tipo di programmazione alla base della criptovaluta, come Bitcoin o Ethereum. Tuttavia, questo è l’unico punto di somiglianza tra NFT e valute digitali.

Il denaro fisico e le criptovalute sono “fungibili”, il che significa che possono essere scambiati l’uno con l’altro. Possiedono anche un valore uguale: un dollaro vale sempre un altro dollaro; un Bitcoin è sempre uguale a un altro Bitcoin. La fungibilità di Crypto le rende un mezzo affidabile per condurre transazioni sulla blockchain.

Gli NFT sono diversi. Ciascuno ha una propria firma digitale che rende impossibile lo scambio o l’uguaglianza tra le NFT (quindi non fungibili).

Come funzionano gli NFT?

Gli NFT esistono su una blockchain, la quale è un registro pubblico distribuito che registra le transazioni.

I token non fungibili sono generalmente creati servendosi della blockchain di Ethereum. Tuttavia, anche altre blockchain, li supportano.

Un NFT viene creato o “coniato” da oggetti digitali che rappresentano sia oggetti tangibili che immateriali, tra cui:

  • Arte
  • GIF
  • Video e momenti salienti dello sport
  • Oggetti da collezione
  • Avatar virtuali e skin per giochi NFT
  • Scarpe da ginnastica firmate
  • Musica

Anche i tweet potrebbero tranquillamente essere NFT: il co-fondatore di Twitter Jack Dorsey ha venduto il suo primo tweet in assoluto come NFT per oltre $ 2,9 milioni.

In sostanza, gli NFT sono come oggetti da collezione fisici, ma digitali. Quindi, invece di acquistare un vero dipinto ad olio da appendere al muro, l’acquirente ottiene invece un file digitale.

Gli vengono trasferiti anche i diritti di proprietà esclusiva. Esatto: gli NFT possono avere un solo proprietario alla volta. Inoltre, chi crea il token non fungibile può anche inserire delle informazioni specifiche al suo interno. Ad esempio, gli artisti possono firmare le loro opere d’arte includendo la loro firma nei metadati di un NFT.

A cosa servono gli NFT?

La tecnologia Blockchain e gli NFT offrono agli artisti e ai creatori di contenuti un’opportunità unica per monetizzare i loro prodotti. Ad esempio, gli artisti non sono più costretti a fare affidamento su gallerie o case d’asta per vendere la loro arte. L’artista, invece, può venderlo direttamente al consumatore come NFT, il che gli consente anche di mantenere una parte maggiore dei profitti.

L’arte non è l’unico modo per fare soldi con gli NFT. Marchi come Charmin e Taco Bell hanno messo all’asta delle opere NFT a tema per raccogliere fondi per beneficenza.

Nyan Cat, una GIF dell’era 2011 di un gatto con un corpo a forma crostata, è stata venduta per quasi $ 600.000 a febbraio, mentre NBA Top Shot ha generato oltre $ 500 milioni di vendite a fine marzo e un singolo highlight di LeBron James NFT ha raccolto più di $ 200.000.

Come acquistare NFT?

Se desideri iniziare la tua collezione NFT, dovrai acquisire alcuni elementi chiave.

Come primo elemento, devi avere un portafoglio digitale per memorizzare le criptovalute le quali ti serviranno per acquistare i token non fungibili e, successivamente, per archiviare gli stessi NFT in un luogo sicuro online.

Nella NFT lista criptovalute, quasi sicuramente dovrai acquistare la criptovaluta Ether (ETH) per procedere all’acquisto degli NFT. Tale moneta virtuale può essere acquistata presso numerosi portali, come, ad esempio, CoinBase o eToro.

Mercati NFT popolari

Attualmente, i più grandi mercati dove comprare NFT sono:

  • OpenSea.io: si tratta della piattaforma più fornita al momento disponibile e, per iniziare, dovrai semplicemente creare un account sulla piattaforma e sfogliare le varie raccolte di NFT. Hai anche la possibilità di ordinare i token in base al loro volume di vendita.
  • Rarible: è un mercato NFT aperto e democratico che consente ad artisti e creatori di emettere e vendere NFT.
  • Foundation: per accedere a questa piattaforma è necessario essere in possesso di un invito da altri creatori. Inoltre, per poter acquistare è previsto un costo di ingresso da corrispondere al portale. L’esclusività e il costo di ingresso della comunità significa che puoi trovare opere d’arte di calibro superiore. Ciò, però, può anche significare prezzi più alti, non necessariamente una cosa negativa per artisti e collezionisti che cercano di capitalizzare, supponendo che la domanda di NFT rimanga ai livelli attuali, o addirittura aumenti nel tempo.

Questi sono solo le piattaforme di vendita NFT più fornite, ma ce ne sono molte altre come, ad esempio Binance NFT.

Quali sono alcuni degli NFT più costosi?

Paghereste 69 milioni di dollari per il diritto di dire di “possedere” la versione digitale di un collage dell’artista digitale Beeple? O se è un po’ fuori budget, che ne dici di soli $ 600.000 per Nyan Cat?

Questi sono solo due esempi degli NFT più costosi venduti finora, a dimostrazione del fatto che il prezzo di vendita di un’opera d’arte digitale può rispecchiare molto il suo equivalente tangibile e reale.

Ovviamente non tutte le NFT sono vendute al prezzo di una Rolls-Royce (o di una fabbrica Rolls-Royce).

Secondo l’artista e data scraper Kimberly Parker, il prezzo medio di vendita di un NFT è inferiore a $ 200, e questo è al netto delle commissioni, che ammontano a circa $ 85 per inserzione.

Come creare un NFT?

Chiunque può creare un NFT. Tutto ciò che serve è un portafoglio digitale, un piccolo acquisto di Ethereum e una connessione a un mercato NFT dove potrai caricare e trasformare il contenuto in un NFT o cripto arte. Semplice, vero?

  1. Individua ciò che vuoi trasformare in NFT

Il primo punto da svolgere per la creazione del proprio NFT, è individuare quale tua risorsa digitale vuoi trasformare in un token non fungibile. Può essere qualsiasi cosa che possa essere trasformata in formato digitale: un dipinto, un tweet, un video, un’immagine ecc.

Assicurati di possedere i diritti di proprietà intellettuale sull’oggetto che desideri trasformare in un NFT. Creare un NFT da una risorsa digitale di cui non possiedi i diritti, potrebbe farti incorrere in problemi legali seri.

  1. Scegli la blockchain da utilizzare

Dopo che avrai individuato la risorsa che vuoi trasformare in un NFT, per iniziare la creazione del tuo token vero e proprio, devi individuare la blockchain da utilizzare. Quella più utilizzata è la blockchain Ethereum, tuttavia ci sono altre tecnologie che supportano gli NFT come Polkadot e Binance Smart Chain.

  1. Apri un portafoglio digitale

Il portafoglio digitale è fondamentale per conservare le criptovalute che guadagnerai dalla vendita del tuo NFT e allo stesso modo per pagare le commissioni alla piattaforma che sceglierai di utilizzare per la vendita.

Il migliore portafoglio digitale che ti possiamo consigliare è Coinbase Wallet.

Una volta impostato il tuo portafoglio digitale, ti consigliamo di acquistare un po’ di criptovaluta. La moneta virtuale utilizzata dalla maggior parte delle piattaforme di NFT è Ether (ETH), ossia la criptovaluta propria della blockchain Ethereum.

  1. Individua il tuo mercato NFT

Il passo successivo è individuare la piattaforma presso cui metterai in vendita il tuo NFT Italia. Il portale che consigliamo di utilizzare per partire è OpenSea che ha una base di utenti appassionati di NFT molto cospicua, quindi avrai più possibilità di vendere il tuo token sul NFT negozio.

Nella scelta della piattaforma da utilizzare controlla anche la criptovaluta accettata per la creazione e la vendita degli NFT. Ad esempio, Rarible NFT accetta solo la sua criptovaluta propria RARI.

Una volta scelto il NFT sito che vuoi utilizzare, dovrai procedere al collegamento del tuo portafoglio digitale. Questa operazione ti consentirà di pagare le commissioni necessarie per coniare il tuo NFT, oltre a permettere alla piattaforma di trattenere eventuali percentuali sulle vendite generate dal tuo token.

  1. Carica il tuo file

A questo punto hai tutto pronto per procedere con il conio del tuo personale NFT. Solitamente la piattaforma che scegli per la vendita del tuo NFT, dovrebbe fornirti una guida passo passo per il caricamento del tuo file digitale direttamente all’interno della piattaforma NFT.

Tramite questo procedimento, trasformerai la tua risorsa digitale in un NFT commercializzabile.

  1. Imposta la piattaforma per la vendita

L’ultimo passo del processo di conio NFT è decidere come monetizzare la tua NFT. Su OpenSea è possibile vendere l’NFT in diverse modalità:

  • A prezzo fisso
  • Con un’asta a tempo
  • Con un’asta illimitata

Nel caso di un’asta, dovrai impostare il prezzo minimo di vendita e decidere il tempo per la quale sarà attiva (nel caso sia necessario per un’asta a tempo).

Il portale ti richiederà, inoltre, di definire le tue royalties, ossia quando vuoi incassare nel caso in cui il tuo NFT venga rivenduto su un mercato secondario.

Quando devi scegliere il prezzo minimo da impostare, tieni bene a mente le commissioni imposte dalla piattaforma che hai scelto per la vendita: se inserisci un prezzo troppo basso, potresti addirittura pagare di più di commissioni rispetto a quanto incasserai.

Quanto costa generare un singolo NFT?

Il costo per coniare (ovvero generare) e mettere in vendita un NFT è di circa $ 85, secondo NFT’s Street. Oltre a questo, dovrai anche allo scambio una parte del tuo prezzo di vendita.

I prezzi possono variare notevolmente a seconda della piattaforma scelta, del valore di ETH quel giorno, ecc.

Quanto puoi guadagnare vendendo NFT Arte?

Dipende totalmente dal fatto che il tuo pubblico sia realmente interessato ai tuoi NFT arte finanza o meno.

In breve, la maggior parte degli NFT Token vende per meno di $ 200 – se non del tutto – e molti coprono a malapena le commissioni di quotazione. Inoltre, secondo la ricerca di Parker, il 67,6% dei venditori non ha effettuato una vendita secondaria.

Molti artisti faticano a vendere i loro NFT semplicemente perché c’è un pool di acquirenti così limitato. Per acquistare un NFT, un acquirente deve:

  • apprezzare l’arte
  • comprendere gli NFT e
  • acquistare criptovaluta

Al momento, le barriere due e tre impediscono a un pubblico più ampio di dilettarsi nell’acquisto degli NFT.

Detto questo, si spera che nel tempo gli NFT diventino abbastanza mainstream da rimuovere alcune di queste barriere, vale a dire, consentire a persone prive di conoscenze crittografiche di acquistarle con denaro contante.

NFT: ne vale la pena?

Optare per il NFT è una scelta puramente personale: se hai a disposizione del denaro e un pezzo NFT ha un particolare significato per te, allora ne può valere la pena.

È bene, però, tenere presente che il valore di un NFT è unicamente legato a ciò che la comunità di utenti è disposta a dare come controvalore per ottenere il possesso di quel determinato oggetto digitale. La domanda, quindi, giocherà un ruolo centrale e fondamentale nella determinazione del valore del tuo investimento.

Potenzialmente, quindi, un NFT potrebbe essere rivenduto a un prezzo inferiore di quello che hai corrisposto per il suo acquisto. Potresti anche non riuscire più a rivenderlo in quanto l’oggetto non sarà più richiesto dal mercato.

Investire in NFT riassumendo potrebbe essere rischioso a causa del carattere non fungibile dei token e della loro estrema volatilità. 

Pro e contro degli NFT

Vantaggi:

  • Dà un’opportunità agli artisti digitali: la capacità di incidere un “certificato di proprietà” sulla blockchain ha consentito ai creatori di arte virtuale di creare e vendere direttamente i loro prodotti “originali”.
  • Mostra il potere della tecnologia blockchain: gli NFT hanno senza dubbio aiutato milioni di persone e aziende in più a comprendere il potenziale della tecnologia blockchain oltre a quella di un mero libro mastro per le transazioni di criptovaluta.

Svantaggi:

  • Commissioni di quotazione elevate: le commissioni di quotazione fino a $ 120 per NFT rappresentano una barriera per gli artisti meno conosciuti.
  • Pool di acquirenti limitato: l’acquisto di NFT richiede un portafoglio crittografico con ETH oltre a una comprensione di cosa siano gli NFT, ciò limita gravemente il pool di acquirenti.
  • Impatto ambientale: Ethereum sta pianificando il passaggio a un modello PoS (Proof of Stake) ecologico nel 2022, ma fino ad allora, alcuni artisti hanno protestato contro l’aumento delle NFT a causa del loro enorme impatto ambientale.

Come investire in NFT (in sicurezza)?

Ora che abbiamo coperto le basi degli NFT, andiamo a guardare come è possibile acquistarli ed effettuare investimenti.

Sfortunatamente, come avrai già intuito, non puoi acquistare NFT su Amazon (non ancora, almeno).

Per ora, il più grande mercato NFT del mondo è OpenSea.

OpenSea funziona più come eBay rispetto ad Amazon, con la maggior parte degli NFT che sono venduti in stile asta. Proprio come su eBay, però, i venditori possono indicare un prezzo compralo subito.

I prezzi sono indicati in etere, non in USD. Ether è il token di transazione, il “carburante”, che alimenta la blockchain di Ethereum.

OpenSea non è l’unico mercato NFT – ci sono anche Binance NFT, Coinbase NFT, Rarible, Solana NFT e altri – ma per ora, OpenSea è il punto di partenza migliore e più fornito.

Siccome gli investimenti in NFT possono essere rischiosi per la tua sicurezza, consigliamo sempre di far uso delle migliori VPN mentre effettui queste attività.

Più in generale, una rete privata virtuale dovrebbe sempre essere utilizzata mentre si naviga online in quanto ti permette di oscurare il tuo reale indirizzo IP e tutto il traffico sarà crittografato. Nessun malintenzionato potrà risalire ai tuoi dati e alle tue informazioni personali mentre hai attiva una VPN.

Come acquistare il tuo primo NFT?

Poiché gli NFT vengono generati e acquistati utilizzando la crittografia, i passaggi necessari per l’acquisto di un NFT sono un po’ più complicati rispetto all’acquisto di uno spazzolino da denti su Amazon.

  1. Registra un nuovo account con OpenSea o presso un mercato NFT concorrente.
  2. Crea un portafoglio crittografico e acquista dell’etere (ETH).
  3. Collega il tuo portafoglio crittografico al tuo account OpenSea.
  4. Inizia a fare offerte sugli NFT.

Se hai appena iniziato, quanto Ether dovresti comprare?

Beh, nessuno per iniziare. Non è necessario riempire il portafoglio solo per cercare NFT: puoi aspettare di trovare un NFT che ti piace e quindi, solo a quel punto, acquistare un po’ di ether per finanziare la tua transazione.

Perché le persone acquistano NFT?

Se la maggior parte delle NFT non include nulla di tangibile o addirittura alcun diritto d’autore, perché le persone investono tutti questi soldi in esse?

Ebbene, le persone investono nell’arte digitale per molti degli stessi motivi per cui investono in arte tangibile:

  1. Per supportare i creativi e gli artisti digitali: alcuni acquirenti di NFT vogliono semplicemente supportare gli artisti digitali che li creano.
  2. Come investimento: Molti acquirenti di NFT vedono il loro acquisto come un investimento, credendo che il lavoro dell’artista apprezzerà il valore più velocemente dell’etere che ci hanno speso.
  3. La gioia di collezionare: Come molti collezionisti d’arte del mondo reale, una piccola percentuale di acquirenti di NFT potrebbe semplicemente apprezzare l’atto di collezionare arte digitale.

Conclusioni

Le NFT sono sia affascinanti che abilitanti e consentono agli artisti digitali di vendere la loro arte in un modo completamente nuovo. Tuttavia, commissioni elevate, barriere tecniche e un pool di acquirenti limitato rendono la generazione di NFT una prospettiva rischiosa, per ora. Anche i valori NFT sono troppo instabili per essere considerati al momento un investimento sicuro.

FAQs

Posso acquistare NFT senza criptovalute?

Al momento non è ancora possibile comprare NFT senza criptovalute, tuttavia alcune piattaforme, come Binance, si stanno muovendo per rendere questo possibile in futuro.

Cosa può essere venduto come NFT?
Come fai a sapere se NFT è originale?
Come faccio a sapere se vale la pena acquistare NFT?

Commenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.