Tor vs VPN: cosa scegliere per una navigazione sicura in Internet?

La privacy online è una preoccupazione sempre in crescita tra coloro che navigano in Internet. Da un effettuato a gennaio del 2021, il 53% degli utenti ha dichiarato di avere una preoccupazione maggiore per la propria privacy online rispetto all’anno precedente.

Gli utenti che navigano sul web, quindi, si rivolgono sempre più spesso a diversi metodi di protezione come proxy servers, browser alternativi o reti private virtuali (VPN). La scelta può essere difficile, quindi abbiamo creato una guida che confronta i vantaggi e gli svantaggi delle opzioni più diffuse: Tor e VPN.

Perché e come utilizzare una VPN?

Una VPN, abbreviazione di Virtual Private Network (rete privata virtuale), è un software in grado di nascondere il tuo reale indirizzo IP e crittografare il tuo traffico in Internet. In origine, la maggior parte delle VPN veniva utilizzata solamente all’interno delle grandi aziende, che in questo modo potevano consentire a tutti i loro dipendenti di accedere in modo sicuro alle informazioni sensibili presenti all’interno della rete aziendale. Ora, invece, il loro utilizzo si è ampiamente esteso anche alle reti e utenze private allo scopo di mantenere l’attività online di un individuo al sicuro da hacker, censura governativa e qualsiasi altro pericolo in agguato nel mondo di Internet.

Una VPN possiede una rete di server dislocati in tutto il mondo. Quando richiedi di navigare verso un certo sito web, questa richiesta passa attraverso uno dei server del provider VPN prima di raggiungere la destinazione finale. Passando attraverso questo server alternativo, il tuo indirizzo IP viene nascosto. Ciò non solo protegge la tua identità, ma il tuo dispositivo sembrerà come se fosse dislocato in un posto diverso da quello in cui è realmente (ad esempio, potresti geolocalizzarti negli Stati Uniti, invece che in Italia), permettendoti di accedere in modo sicuro alle risorse online.

what is vpn

Un altro esempio potrebbe essere il seguente: se stai visitando la Cina e desideri accedere a Facebook, non sarai in grado di farlo tramite la loro connessione Internet poiché il social network è vietato dal governo cinese. Tuttavia, l’utilizzo di una VPN che collega il tuo dispositivo a un server Internet in un paese diverso in cui Facebook è consentito ti permetterà di accedere anche se ti trovi fisicamente in Cina.

Ecco alcuni vantaggi derivanti dall’utilizzo di una rete privata virtuale (VPN) per la connessione a Internet:

  • Velocità, poiché ti stai connettendo a un solo server, la connessione Internet sarà veloce così come durante l’utilizzo abituale. Di solito non è necessario attendere altro tempo per il caricamento di foto o video.
  • Tutti i contenuti Internet sono accessibili, indipendentemente dalla tua posizione geografica, hai accesso completo a Internet. Anche se un sito o un servizio è bloccato nel tuo paese, puoi connetterti alla versione che è possibile vedere in altri Paesi.
  • Protezione dell’indirizzo IP, una VPN protegge il modo in cui sei visto online. I dispositivi sono identificati con un indirizzo IP che indica il tipo di dispositivo, la posizione e l’attività online. Nascondendolo, rendi più difficile la tua identificazione.
  • Tutto il traffico è crittografato, a differenza di Tor, che crittografa solo le richieste durante l’utilizzo del browser, le VPN sono in grado di crittografare tutto il traffico proveniente dal tuo computer. Questo le rende più sicure.

Come ogni servizio, anche una VPN ha degli svantaggi. Ecco i principali:

  • Errori software, perché una VPN funzioni, il software deve funzionare correttamente. Ciò potrebbe non accadere se il software non è installato o testato correttamente.
  • A pagamento, mentre alcune VPN hanno opzioni gratuite, le versioni più sicure sono a pagamento. Di solito è previsto un canone mensile che diminuisce acquistando un pacchetto annuale o più lungo.
  • Il provider VPN potrebbe vedere la tua attività, alcune società VPN registrano la tua cronologia durante l’utilizzo del loro servizio. Cerca una dichiarazione sul sito web della tua VPN per assicurarti che non raccolga, conservi o condivida alcun identificatore personale.

Perché e come usare Tor?

Tor, abbreviazione di “The Onion Router”, è un’organizzazione senza scopo di lucro che ricerca e sviluppa strumenti per la privacy online. Il browser Tor è uno strumento che chiunque può scaricare per Linux, Mac, Windows e dispositivi mobili.

Il browser Tor viene utilizzato principalmente per proteggere la tua identità online. Durante il suo utilizzo, tutto ciò che fai passa attraverso la rete Tor ed è crittografato, mantenendo privata la tua attività online.

Questo browser è in grado di camuffare la tua identità online spostando il tuo traffico su diversi server Tor. Mentre il tuo traffico attraversa questi molteplici server, i dati vengono crittografati in modo che nessuno possa tracciare i tuoi movimenti.

Tor ha livelli di privacy simili agli strati di una cipolla, da cui appunto ne deriva il nome: più utenti Tor utilizzano questi server, più nascosto diventa il tuo traffico. Questi livelli di protezione sono creati da un labirinto di relay intermedi, relay terminali e ponti (bridge).

I relay intermedi sono router che gestiscono il traffico lungo il percorso e possono essere creati da chiunque attraverso il proprio router di casa. I relay finali sono l’ultimo nodo della catena e assegnano l’indirizzo IP o l’identificazione numerica da cui sembrerà provenire la connessione. I bridge sono router Tor non elencati pubblicamente e schermati da blocchi IP. Essi rendono possibile la crittografia, anche nei paesi che con regolarità bloccano tutti i relè Tor elencati pubblicamente.

Ogni relay conosce solo l’indirizzo IP del router che lo precede all’interno della catena. Quando il traffico passa attraverso i relay della rete Tor, il tuo indirizzo IP originale viene perso e sostituito con quello del relay finale.

how does tor network work

Ecco alcuni vantaggi derivanti dall’utilizzo di Tor per la connessione a Internet:

  • Facile da usare, il browser Tor è simile alla maggior parte dei browser che già utilizzi. È, quindi, accessibile e usabile a molte persone.
  • Gratuito, il browser Tor può essere scaricato e utilizzato gratuitamente senza sostenere alcun ulteriore costo. Gli utenti più avanzati possono anche scaricare il progetto open source e apportare modifiche alla codifica.
  • Protegge la tua privacy, Tor protegge la tua privacy non rivelando il tuo indirizzo IP ai siti web che visiti.

Ovviamente, anche Tor non è immune agli aspetti negativi. Ecco i principali svantaggi che derivano dall’utilizzo di Tor:

  • Bassa velocità, poiché il traffico passa attraverso così tanti inoltri, c’è spesso un ritardo nella visualizzazione del contenuto. In particolare, foto e video potrebbero avere problemi di caricamento.
  • Servizi Web bloccati, molti servizi web più grandi bloccano l’accesso a Tor. Quando vengono visitati, questi siti restituiscono un messaggio di errore come un 404. Altri consentono l’accesso, ma includono un labirinto di CAPTCHA necessari per accedere al sito.
  • Possibili problemi legali, il browser Tor può essere utilizzato da chiunque. Se qualcuno sta partecipando ad attività illegali e tu sei il relè di uscita, il traffico verrà tracciato verso di te. I governi sono, inoltre, molto diffidenti nei confronti degli utenti Tor e li tengono d’occhio. Semplicemente essendo un utente Tor, potresti essere contrassegnato come criminale e veder monitorate tutte le tue attività.

Qual è la migliore soluzione online per la privacy: Tor o VPN?

Sebbene sia Tor che le VPN siano progettati per proteggere la tua privacy e garantire il tuo anonimato online, le VPN rappresentano la scelta più sicura se utilizzate correttamente. Tor è un browser gratuito che crittografa le tue richieste, ma è lento, non consente l’accesso a tutti i siti web e può portare a problemi legali. Le VPN, invece, sono veloci, crittografano tutto il tuo traffico, ti danno accesso a qualsiasi sito Internet e ti permettono di controllare la posizione geografica.

Ecco un piccolo riepilogo del confronto tra Tor e VPN:

 

Tor

VPN

Vantaggi

  • Facile da usare
  • Gratuito
  • Protegge la tua privacy
  • Velocità
  • Tutti i contenuti Internet sono accessibili
  • Protezione dell’indirizzo IP
  • Tutto il traffico è crittografato

Svantaggi

  • Bassa velocità
  • Servizi Web bloccati
  • Possibili problemi legali
  • Errori software
  • A pagamento
  • Il provider VPN potrebbe vedere la tua attività

È meglio usare Tor con una VPN o una VPN con Tor?

Le principali vulnerabilità in una tale configurazione di rete possono ricadere separatamente sugli intermediari: la VPN o la rete Tor.

Nel caso delle VPN, non tutte sono uguali. Devi essere sicuro che il servizio sia un servizio VPN senza log. Se la VPN conserva i tuoi registri, sarà una delle potenziali minacce al tuo anonimato.

Nel caso della rete Tor, il più grande svantaggio è che è basata sulla comunità e tutti possono configurare un nodo Tor. Significa che ci possono essere alcuni nodi malevoli gestiti da hacker che potrebbero potenzialmente spiarti.

Quando usi Tor in tandem con una VPN, il principale vantaggio è che il tuo anonimato poggia su due entità separate l’una dall’altra. Anche se ci sono rischi e potenziali punti di errore, la catena è più lunga e vi sono misure di sicurezza aggiuntive rispetto a quelle che otterresti se utilizzassi un servizio singolarmente. Inoltre, la VPN crittografa anche parte del traffico Internet che Tor non crittografa, ad esempio ICMP. In aggiunta, se stai usando solo la rete Tor, il tuo ISP può vedere che la stai usando. Con una VPN, ciò diventa impossibile.

Utilizzando solamente la rete o il browser Tor, il tuo traffico è crittografato, ma il tuo ISP può ancora vedere che ti stai connettendo alla rete Tor. Inoltre, il primo nodo Tor a cui ti connetti può vedere il tuo vero indirizzo IP.

Una VPN non è un requisito necessario per utilizzare Tor, ma aiuta molto. Cripta tutto il tuo traffico, mascherandolo all’ISP. In breve, è molto più sicuro usare Tor con una VPN.

Ecco i principali pro e contro dell’utilizzo di Tor + VPN:

Vantaggi

Svantaggi

  • Più livelli di crittografia
  • Anche se la rete Tor è compromessa, il tuo vero IP rimane sconosciuto
  • Le funzionalità VPN come un kill switch sono comunque attive, proteggendoti mentre navighi
  • Molti ISP bloccano del tutto le reti Tor, quindi l’unico modo per accedervi è tramite VPN
  • Né l’ISP né il provider VPN possono vedere la tua attività online
  • Le tue velocità saranno molto lente a causa della catena più lunga di server intermedi
  • I nodi di uscita Tor possono essere bloccati in momenti casuali, interrompendo la connessione

Usare Tor su VPN è semplice: avrai bisogno di un servizio VPN e del Tor Browser. Ecco come puoi farlo:

  1. Iscriviti a un servizio VPN.
  2. Scarica e installa il client VPN sul tuo dispositivo. Una volta fatto, connettiti al server che ti offre le migliori velocità.
  3. Scarica e installa Tor Browser. Avvia il browser e connettiti alla rete Tor.

La tua connessione a Internet è ora sotto due fonti di crittografia: la VPN e il Tor Browser.  Tieni presente che, come citato in precedenza, tale configurazione dipenderebbe da molti server intermedi, quindi la velocità massima della rete molto probabilmente sarà molto bassa.

Meglio Tor o VPN? In conclusione, a causa della grande lentezza della connessione, è meglio utilizzare Tor tramite VPN solo per attività veramente private e far uso della sola VPN per l’utilizzo quotidiano.

Articoli correlati:

 

FAQs

DeepNet vs DarkNet: qual è la differenza?

Il deep web è la parte di Internet nascosta e non mostrata dai motori di ricerca convenzionali. Il dark web è un sottoinsieme del deep web che è intenzionalmente nascosto. Per accedervi, è necessaria una password, crittografia o software specializzato.

Navigare su DarkNet è legale?
Posso usare una VPN gratuita con Tor?
Tor ha alternative? Quali sono?
Qual è la differenza tra Tor e server proxy?

Commenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *