Guerra Ucraina-Russia, combatti la disinformazione con una rete VPN

ukraine-russia war picture

Ucraina e Russia sono in guerra e il mondo intero lo sa. Ma cosa sta succedendo esattamente nelle zone colpite? Questa è la domanda più importante perchè è difficile ottenere informazioni veritiere. Dobbiamo credere a ciò che viene presentato sui media tradizionali, senza fare domande.

Ogni volta che scoppia una guerra, le forze militari sono coinvolte e sia le loro vittorie che i loro fallimenti vengono mostrati ai civili dei paesi in guerra e del resto del mondo. La storia ha testimoniato che la disinformazione ha causato più danni della guerra vera e propria. Non solo crea scompiglio, ma crea anche false vittorie.

Questo è il motivo per cui è fondamentale rimanere informati e conoscere la verità.

Ma è davvero così facile?

Purtroppo no, perchè:

  • Molte informazioni sono manipolate
  • Esistono restrizioni geografiche per siti di attualità e di notizie
  • Chi sa la verità, spesso è costretto a tacere

Fermare l’invasione russa

I politici russi non raccontano alla popolazione quello che sta davvero succedendo. In più, i media non mostrano come i cittadini ucraini stanno lottando contro l’esercito russo, con il morale alto e fiero. La verità è nascosta a tutti. L’aggressione della Russia è molto più di ciò che è circolato nei media.

L’esercito russo ha davvero rovinato molte città in Ucraina. Ma il danno è stato solo a livello infrastrutturale. Infatti, il morale e le speranze dei cittadini ucraini sono ancora alti. Stanno ancora reggendo con orgoglio le bandiere dell’Ucraina e non sono pronti ad arrendersi all’esercito russo.

Nonostante i pesanti bombardamenti e le affermazioni di Putin di aver conquisatto la città, Kharkiv non è pronta ad arrendersi. La gente sta dimostrando una resistenza lodevole all’aggressione dell’esercito russo. I media russi stanno cercando di dimostrare il contrario e si vantano di un successo inesistente.

L’editore di “Censor.Net”, Yuri Butusov, ha riferito che la città di Kharkiv è ancora sotto il controllo ucraino, delle forze armate e della Guardia nazionale. Stanno tutti combattendo contro il nemico. D’latra parte, i media russi stanno pubblicando immagini di edifici distrutti, convogli armati che si spostano nelle città dell’Ucraina e paracadutisti che marciano verso la capitale.

Ma Butosov ha confermato che molti gruppi d’assalto russi sono stati uccisi e presi in custodia quando hanno cercato di invadere Kharkiv. Ha anche affermato che la difesa di Kharkiv non si sta indebolendo nemmeno sotto i pesanti attacchi aerei. Però, la  Russia afferma di avere ragione. Se è così, perché il Fitch Ratings della nazione è sceso a B da BBB?

Il resto del mondo non è favorevole all’invasione russa dell’Ucraina. È probabile che questo atto abbia un enorme impatto negativo sulla stabilità macrofinanziaria della Russia, indebolirà le finanze pubbliche russe e porrà restrizioni. Così, la crescita del PIL rallenta e cresce il rischio interno e geopolitico.

Non è la fine della miseria russa. Piuttosto, è l’inizio poiché la Corte penale internazionale dell’Aia ha dato ordine di condurre un’indagine approfondita sui crimini di guerra commessi dall’esercito russo in Ucraina. Le truppe russe hanno continuato a bombardare le aree residenziali. A causa dei bombardamenti, sei adulti e due bambini hanno perso la vita nella città di Lz Yum.

Si tratta di una chiara violazione dei diritti umani. E, purtroppo, non è finita qui.

Basta bugie

La Russia avrà difficoltà a rivendicare il vero successo. Le informazioni vengono manipolate pesantemente, come spesso succede. Ogni volta che c’è una guerra, il combattimento avviene su più fronti. Naturalmente, il più importante è il campo di battaglia.

Oltre a questo, gli avversari cercano di prevalere anche sul fronte dei media, facendo circolare notizie su false vittorie per demotivare gli oppositori. Si tratta di propaganda, che è proprio quello che sta succedendo ora. Molti siti web ufficiali di notizie non sono accessibili a russi e ucraini perchè vengono imposte restrizioni geografiche e ogni notizia viene esaminata a fondo. In tal caso, conoscere la verità sembra difficile, anche se è un imperativo in tempo di guerra.

Come si può conoscere la verità?

Usando una connessione VPN.

VPN – per conoscere solo informazioni vere, reali ed accurate

Una VPN o rete privata virtuale è la tecnologia che può rivelarsi altamente vantaggiosa in tempo di guerra e non. Questo strumento crea una connessione completamente protetta sulla consueta connessione Internet utilizzando un tunnel altamente crittografato.

Tutto il traffico Internet in entrata deve passare attraverso questo tunnel prima di raggiungere l’utente finale. Mentre il traffico passa attraverso questo tunnel crittografato, vengono apportate alcune modifiche. Ad esempio, l’indirizzo IP effettivo dell’utente finale rimane nascosto e l’indirizzo IP del server VPN viene collegato all’utente finale. In questo modo, l’identità online dell’utente rimane nascosta.

Usare una VPN ha molti vantaggi per tutti. Eccone alcuni:

  • Una rete VPN di qualità usa una crittografia di livello militare al traffico online
  • Con questa crittografia, è molto difficile che i pericoli danneggino l’utente. Poiché all’utente finale viene concesso un nuovo indirizzo IP, è possibile sbloccare contenuti/informazioni con restrizioni geografiche.
  • Con una VPN, si può navigare in Internet, postare sui social media e svolgere varie altre attività senza avere il timore di essere monitorati e tracciati poiché le attività online rimangono nascoste.
  • La VPN rende il Wi-Fi pubblico abbastanza sicuro.
  • Con funzionalità come Kill Switch, perdita IP, perdita DNS, protezione da perdite WebRTC, è più facile mantenere le informazioni al sicuro rispetto a prima.

Come può una VPN aiutare nella guerra tra Russia e Ucraina?

La VPN è una tecnologia fatta per attività quotidiane, ogni volta che ci si connette ad Internet. Le persone di Russia e Ucraina possono trarre enormi benefici da questa tecnologia in quanto possono sollevare le restrizioni geografiche imposte dai governi, accedere alle informazioni effettive/non modificate e rimanere informati con dettagli veri. Mentre si utilizza una VPN, la posizione effettiva, l’indirizzo IP, le attività online e tutto il resto rimangono nascosti.

Con una VPN dotata di un’ampia rete di server, gli utenti finali hanno più scelte e opzioni online. Ad esempio, cittadini russi o ucraini possono connettersi con un server del Regno Unito e risultare situati da qualche parte nel Regno Unito.

Come si usa una VPN?

Usare una VPN è semplice e non comporta molte difficoltà. Gli utenti necessitano solo di un dispositivo elettronico, di una connessione Internet attiva e di un abbonamento VPN. La maggior parte dei provider VPN offre app mobili. Puoi scaricare l’app della VPN che hai scelto e completare il processo di configurazione.

Una volta completata la configurazione, è necessario connettersi al server della posizione prescelta e verrà fornito un nuovo indirizzo IP. Ora sei pronto per goderti attività online protette e crittografate.

È consigliato usare una VPN gratuita in tempi di guerra?

Ci sono sicuramente delle VPN gratuite. Ma non meritano la tua attenzione perchè usarli peggiorerà solo le cose. È risaputto che le VPN gratuite hanno una crittografia scarsa, una tendenza alla registrazione dei dati degli utenti, e server limitati.

Quindi, non è saggio usarle per accedere a informazioni sensibili legate alla guerra poiché le agenzie governative le possono rintracciare. Giornalisti e informatori non devono mai pensare di utilizzare una VPN gratuita. Nel caso in cui le VPN a pagamento ti sembrino un investimento extra, ti suggeriamo di utilizzare la funzione di prova gratuita di alcune rinomate VPN.

La durata della prova gratuita di solito parte da 7 giorni e continua per un massimo di 30 giorni. I fornitori di servizi VPN che offrono garanzie di rimborso sono più consigliati in quanto garantiscono la sicurezza del denaro.

Le 3 migliori VPN sa usare per informazioni geo-ristrette

L’eliminazione di restrizioni geografiche richiede molto e una VPN dovrebbe essere altamente ricca di funzionalità e orientata alle prestazioni affinché ciò accada. Non è un’attività ordinaria. Solo i migliori fornitori del settore possono farcela.

Ecco le 3 migliori opzioni:

#1 – ExpressVPN – sempre il migliore

expressvpn logo

Con oltre 3.000 server in 90 paesi, indirizzi IP dinamici dedicati e una politica di no-log, ExpressVPN è sicuramente un’ottima opzione per accedere a siti Web con restrizioni. Questa VPN si trova nella Isole Vergini britanniche ed è molto intuitiva. L’interfaccia è semplice ed accessibile a tutti. Poiché la VPN è dotata di crittografia di livello militare, protegge da perdite IP e DNS e non offre limiti di velocità/larghezza di banda.

Per garantire che le agenzie governative non siano in grado di tracciare le tue attività online, ExpressVPN aderisce a una politica di non registrazione. Come se ciò non bastasse, c’è anche un kill switch integrato e un ad blocker. In questo modo, non vi è alcuna possibilità di pericoli durante l’accesso alle informazioni bloccate.

Grazie alle sue capacità di sblocco, è possibile accedere a siti Web limitati, video, articoli, siti Web di notizie, piattaforme di streaming, pagine di social media e persino risorse governative. Mentre fai tutto questo, non viene lasciata una sola traccia dei tuoi movimenti, funziona perfino in Cina.

Durante i nostri test, abbiamo anche capito che ExpressVPN funziona benissimo in Russia. Quindi, i cittadini russi possono utilizzare questa VPN per accedere a siti Web bloccati. L’unica cosa fastidiosa è il suo costo mensile, che non è per tutti i budget, almeno rispetto ad altre opzioni sul mercato.

Tuttavia, il costo è totalmente giustificato se confrontiamo le offerte e le sue prestazioni. Ti consigliamo di iniziare con la prova gratuita, valutare le prestazioni e quindi passare agli abbonamenti a lungo termine per risparmiare.

Dati significativi

  • Prova gratuita di 30 giorni
  • Connessioni simultanee – 5
  • Località server – 160
  • Server- 3,000+

Pro

  • Fornisce tutte le sicurezze e gli ultimi protocolli
  • I server forniscono un disco RAM
  • Autorità indipendenti verificano questa VPN
  • I server sono riconosciuti per la loro velocità
  • Il pagamento in Bitcoin per un anonimato garantito

Contro

  • Server per lo streaming non hanno grandi performance
  • Abbiamo avuto difficoltà con il router

ExpressVPN Website

#2 – NordVPN – Leader nella sicurezza

nordvpn logo

Onestamente, è difficile eguagliare gli standard di NordVPN. Infatti, NordVPN offre una solida sicurezza, crittografia migliorata e velocità decente. Così, è difficile per chiunque scoprire cosa stai cercando su Internet. PricewaterhouseCoopers, un nome famoso nel settore, conduce controlli della politica zero log di questa VPN.

Sono disponibili indirizzi IP personali e strumenti di connessione rapida per prestazioni migliori. Iniziare con NordVPN non è difficile in quanto ci sono tutorial dettagliati sulla configurazione dei suoi strumenti e sulla connessione con restrizioni geografiche. Poiché la VPN è basata a Panama, non ci sono preoccupazioni per la registrazione dei dati, anche grazie al server del disco RAM.

Di recente, questa rete VPN ha festeggiato 10 anni sul mercato, un segno della sua affidabilità. Lo spazio digitale non è sempre sicuro, ma usare NordVPN è un modo eccellente grazie alla funzione Double VPN che crittografa le connessioni due volte e nasconde i dettagli. C’è una funzione speciale, Dark Web Monitor, che tiene a bada le vulnerabilità dei dati personali, informando l’utente se l’indirizzo email finisce nel dark web. Ma solo gli utenti iOS, Android e macOS possono usufruire di questa funzione.

Dati significativi

  • Prova gratuita – 30 giorni
  • Connessioni simultanee – 6
  • Località dei server – 80+
  • Server- 5,200+

Pro

  • Un’ampia gamma di server speciali, inclusi server IP dedicati, server Double VPN, server P2P e server offuscati
  • Utilizzando la funzione di tunneling diviso, è facile abilitare/disabilitare le VPN su determinate app
  • Robusta protezione dalle minacce in grado di tenere a bada rischi come pubblicità online, virus, malware e tracker

Contro

  • L’app per telefono non è credibile
  • Il servizio clienti lascia a desiderare

NordVPN Website

#3 – Surfshark- miglior rapporto qualità-prezzo

Surfshark VPN Logo

Surfshark è una delle scelte più convenienti, anche per chi ha un budget limitato. Questa VPN non compromette la qualità, la copertura del server, la sicurezza e la crittografia nonostante il costo accessibile. Con un abbonamento puoi usarlo su un numero illimitato di dispositivi alla volta, il che è senza dubbio un ottimo affare.

Esiste un’app/soluzione dedicata per sistemi operativi come Windows, Android, iOS, macOS e Linux. Ci sono estensioni facili da installare anche per Chrome e Firefox. Inoltre, offre un accesso immediato. I server non sono veloci come ExpressVPN. Ma sono decenti e forniscono una connessione rapida. Anche i server distanti funzionano in modo superbo.

La sicurezza è un punto di forza di Surfshark, così come la crittografia AES a 256 bit, insieme a moderni protocolli di sicurezza come OpenVPN e WireGuard. Oltre a questo, queste rete offre il supporto IKEv2 e Shadowsocks per aiutarti a bypassare il blocco VPN. La funzione kill switch è presente ma necessita di miglioramenti significativi. Durante l’utilizzo della scheda MultiHop, il traffico viene passato attraverso due server per garantire l’assenza di perdite IP. Per il multi-hop, sono attualmente disponibili 14 percorsi.

Dati significativi

  • Prova gratuita- 30 giorni
  • Connessioni simultanee – Illimitate
  • Località server– 65
  • Server- 3,200+

Pro

  • Modalità mimetica per maggiore privacy e segretezza
  • Sono consentiti più salti tra i server
  • La modalità NoBorders ti aiuterà a ottenere un accesso sicuro anche in aree restrittive
  • La giurisdizione è imparziale
  • Esperienza di streaming e torrent fluida
  • La funzione whitelist decidiamo quale app crittografare e quale no
  • Usa AES-256-GCM, RSA-2048, crittografia per la segretezza e anonimato

Contro

  • Il Kill switch non è perfetto
  • Problemi di velocità con il protocollo OpenVPN

Surfshark Website

Puoi usare un proxy o un Tor nelle zone di guerra?

Poiché proxy e Tor sono entrambi utilizzati per mantenere l’identità online e sono spesso considerati controparti affidabili di VPN, è naturale pensare che le persone dentro e intorno alle zone di guerra possano usarli per accedere a contenuti con restrizioni.

Però, noi lo sconsigliamo perchè due strumenti non proteggono l’identità dell’utente. Sarai in grado di sbloccare i contenuti con restrizioni ma non ci sarà alcuna potente crittografia in atto per cui il tuo indirizzo IP non sarà molto protetto.

In più, con i proxy, non otterrai protezione da malware e virus. I Tor, invece, sono lenti, non disponibili in più posizioni e sono difficili da configurare. Considerando tutti questi fatti, le VPN sono le opzioni più adatte per accedere a contenuti con restrizioni geografiche.

Conclusione

Durante una guerra la posta in gioco è alta. La diffusione di informazioni false o non verificate peggiora la situazione e diffonde paura. Queste informazioni false possono causare danni difficili da quantificare.

Con una VPN, la verità può prevalere perchè i giornalisti possono scrivere di situazioni reali senza il timore di essere tracciati. Quindi il pubblico può accedere a contenuti con restrizioni geografiche e ad informazioni non filtrate. Tuttavia, assicurati di non utilizzare una VPN gratuita perchè i tuoi sforzi sarebbero vani. Invece, scegli connessioni VPN affidabili per godere di un servizio che non ha eguali.

Articoli correlati:

Commenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *