Protezione VPN: una guida completa per principianti

Fino a pochi anni fa, le VPN erano utilizzate quasi esclusivamente dalle aziende per permettere ai propri dipendenti di connettersi alla rete aziendale durante il lavoro da remoto. A seguito delle rivelazioni di Edward Snowden del 2013, tuttavia, con la scoperta del fatto che alcuni organi governativi di tutto il mondo stavano monitorando l’uso di Internet dei loro cittadini, le persone hanno iniziato a pensare più seriamente alla loro privacy online.

Questo, unito alla pratica dei fornitori di contenuti di bloccare l’accesso a determinati contenuti in base alla posizione geografica dell’utente, ha portato a un aumento vertiginoso della popolarità delle VPN tra i consumatori finali.

Lo scopo di questa guida è spiegare gli aspetti più importanti delle VPN a livello teorico e pratico. Se non hai mai usato una VPN prima o desideri sapere qualcosa in più su come funzionano oppure vuoi informarti meglio prima di sottoscrivere un abbonamento, otterrai una buona quantità di informazioni proprio qui in questa guida alla protezione VPN.

Che cos’è una protezione VPN in parole semplici?

VPN sta per Virtual Private Network o Rete Privata Virtuale. Per spiegare completamente cos’è la protezione VPN e come funziona, diamo prima un’occhiata a come ti connetti normalmente a Internet.

router + modem

Quando ti connetti a Internet tramite il tuo dispositivo, come un laptop o un cellulare, esso si connette a un router con connessione WiFi o tramite cavo Internet. Il router, a sua volta, è connesso a un modem che si connette a Internet tramite il tuo provider di servizi Internet (ISP).

Il tuo dispositivo invia dei pacchetti di dati, ossia dei piccoli gruppi di informazioni, attraverso queste connessioni, che contengono istruzioni su cosa vuoi che Internet “faccia”, cioè quale sito web visitare, dettagli di accesso, ecc.

Il sito web risponde quindi inviandoti pacchetti di dati che mostrano la pagina e qualsiasi contenuto o dettaglio richiesto.

Questi pacchetti di dati possono fornire molte informazioni su di te al tuo fornitore di servizi Internet e ai siti web che visiti, come ad esempio:

  • La tua posizione precisa in base al tuo indirizzo IP.
  • Quali pagine web visiti, quando e per quanto tempo.
  • Qualsiasi informazione inserita all’interno di siti web non protetti con il protocollo HTTPS.

Tali informazioni possono essere utilizzate per tenere traccia del tuo comportamento o della tua posizione, nonché per limitare il tuo accesso ad alcuni contenuti. ThePirateBay, ad esempio, un noto sito web di condivisione di torrent è bloccato da tutti gli ISP nel Regno Unito per effetto di regolamenti governativi.

Ora, ciò che fa una protezione della rete VPN, è creare un tunnel sicuro (anche chiamato gateway VPN) tra il tuo dispositivo e Internet. Ciò significa che tutti quei pacchetti di dati sono crittografati e inviati tramite il tuo ISP a un server remoto di proprietà della società VPN, dove vengono successivamente decriptati e inviati a Internet.

I pacchetti di ritorno seguono lo stesso percorso. Ciò significa che anche se la rete a cui sei connesso è compromessa e qualcuno sta monitorando i pacchetti di dati inviati e ricevuti (noto come sniffing di pacchetti), il malintenzionato vedrà solo una serie di lettere e numeri confusi (noto come testo cifrato).

how does vpn protection work

Uno degli usi più popolari di una VPN è cambiare la tua posizione apparente. Questo perché puoi ottenere l’indirizzo IP di un qualsiasi server VPN, che potrebbe essere ovunque sul pianeta.

Supponiamo che tu sia in vacanza a Bali e vuoi goderti un po’ di tempo libero guardando Netflix, ma lo spettacolo che vuoi vedere non è disponibile su Netflix Indonesia. A quel punto, puoi usare una VPN per cambiare il tuo indirizzo IP (e quindi, la tua apparente posizione del server) nel tuo paese d’origine, dove lo spettacolo è disponibile.

Bypassa blocchi e restrizioni

Esistono principalmente tre modi per bloccare un siti web.:

    • Blocco della rete: l’amministratore della rete, ad esempio scuola o datore di lavoro, decide che alcuni siti web non sono consentiti.
    • Censura del governo: quando il governo decide che alcuni siti web non sono consentiti, può bloccarli per l’intero paese.
    • Blocco geografico: i servizi online come YouTube, Netflix e BBC iPlayer utilizzano tutti il blocco geografico per consentire l’accesso solo da determinate parti del mondo.

Il blocco avviene controllando l’indirizzo IP del dispositivo connesso, che ne indica la posizione e la tipologia di rete. Ora, se usi una VPN per cambiare il tuo indirizzo IP con uno in una posizione dove non ci sono blocchi, potrai goderti l’accesso illimitato a Internet.

Come configurare e utilizzare una VPN

Usare una VPN è semplice (noi raccomandiamo ExpressVPN), la maggior parte dei principali fornitori di servizi VPN ha creato prodotti semplici da configurare e utilizzare. 

La registrazione a un provider VPN è in genere molto veloce. La maggior parte consente il pagamento tramite carte di credito o PayPal e richiede l’inserimento di solo un indirizzo e-mail, per le persone che desiderano un ulteriore livello di anonimato.

I passaggi esatti variano tra i provider, ma di solito assomigliano a questo:

  1. Scegli un servizio VPN di qualità, questo è probabilmente il passo più importante in quanto alcune VPN promettono molto, ma offrono molto poco.
  2. Iscriviti al servizio. Molti offriranno un periodo di protezione vpn gratis o almeno una garanzia di rimborso in modo da non perdere nulla se dovessi scoprire che il servizio non fa per te.
  3. Scarica il software e installalo. Molti servizi hanno app diverse per ogni tipologia di dispositivo.
  4. Apri il software VPN ed effettua l’accesso. Potrebbe essere necessario scegliere alcune impostazioni per iniziare.
  5. Scegli un server o un paese a cui vuoi connetterti.
  6. Assicurati che funzioni correttamente andando su e controllando che mostri il paese corretto per il server che hai scelto. Per un test più approfondito, controlla per una potenziale perdita DNS.
  7. Goditi Internet senza confini.

Con quali dispositivi funziona una VPN?

Come ho detto, la maggior parte delle VPN più popolari ha app per Windows, MacOS, Linux, Android e iOS, quindi puoi semplicemente scaricare quella giusta e connetterti in pochi minuti.

Una protezione VPN per Windows 10 è la versione di client di rete privata virtuale più diffuso e adottato da tutti i provider del servizio. A seguire vi è il client per la protezione VPN Mac.

Molte aziende hanno anche app o almeno guide di installazione dettagliate per altri dispositivi come smart TV, console di gioco e persino tablet. Non tutti i dispositivi che possono connettersi a Internet possono avere una VPN installata, ma è possibile eseguire una VPN sicura su un router (di nuovo, non su tutti i router), il che significa che ogni dispositivo connesso ne otterrà i vantaggi.

Inoltre, con un router VPN puoi scegliere quali dispositivi si dovranno connettere utilizzando la VPN e quali tramite Internet normale.

VPN router + Modem

Ci sono molte ragioni per scegliere una VPN a pagamento piuttosto che una protezione VPN gratis. Uno dei quali è il software fornito dal servizio. Avere un software aggiornato è fondamentale nel mondo della sicurezza informatica per far fronte a tutte le vulnerabilità che mano a mano i malintenzionati creano.

Quando ti consiglio di usare una VPN?

Dovresti sempre utilizzare una VPN se hai bisogno di connetterti a una rete WiFi non affidabile come quella in un bar o in un aeroporto. La ragione di ciò è che semplicemente non sai se qualcuno stia monitorando la rete o meno.

Se sei connesso a un WiFi aperto senza password, chiunque altro a esso connesso potrebbe catturare i tuoi pacchetti di dati e spiare la tua attività su Internet. La maggior parte dei siti web oggigiorno utilizza TLS per crittografare i dati in transito tra il dispositivo e il sito Web, ma non tutti, e qualsiasi ficcanaso sarebbe comunque in grado di vedere quali siti Web visiti, il che potrebbe diventare la base di un attacco più ampio.

Detto questo, una VPN di qualità fornirà sicurezza in ogni momento e può effettivamente essere lasciata sempre attiva senza bisogno di spegnerla.

La mia connessione Internet sarà più lenta con una VPN?

Probabilmente, un po’, ma dipende molto dalla particolare VPN e dalla velocità del tuo provider Internet.

Alcuni dei migliori servizi hanno un calo di velocità appena percettibile, mentre altri rendono l’uso di Internet laborioso e lento.

Ci sono due cose che potrebbero rallentare la tua connessione a Internet durante l’utilizzo di una VPN.

Il primo è la crittografia VPN. Crittografare e decifrare tutti i dati che passano tra il tuo dispositivo e il server VPN richiede che vengano costantemente effettuati calcoli che si aggiungono a tutto ciò che normalmente accade quando ti connetti a Internet. Questi calcoli richiedono tempo. Quanto tempo dipende dalla potenza di elaborazione del tuo dispositivo e dal server VPN a cui ti stai connettendo, nonché dalla qualità dell’app VPN.

L’altra cosa che può influenzare la velocità è la qualità, la configurazione e la distanza del server a cui ti stai connettendo, così come il numero di altre persone che sono connesse a esso.

La maggior parte delle volte, qualsiasi perdita di velocità è appena percettibile, a condizione che tu scelga un provider VPN affidabile.

Le VPN sono legali?

Nella maggior parte dei paesi, sì, l’utilizzo di una VPN è perfettamente legale, ma non ti concede certamente carta bianca per infrangere altre leggi.

VPN Legality Map

L’utilizzo di una VPN è illegale in:

  • Bielorussia
  • Cina
  • Iran
  • Iraq
  • Oman
  • Russia
  • Tacchino
  • Uganda
  • Emirati Arabi Uniti
  • Venezuela

I governi dei seguenti paesi, invece, stanno adottando misure per vietare l’uso della VPN, tuttavia lo stato legale non è ancora certo:

  • Bahrein
  • Cuba
  • Egitto
  • Corea del nord
  • Libia
  • Birmania
  • Siria
  • Turkmenistan
  • Vietnam

Come scegliere una VPN?

Ci sono molti fornitori di servizi VPN in questi tempi e certamente non sono tutti ugualmente buoni. Alcuni sono filiali di grandi aziende, mentre altri sono stati messi insieme dopo la scuola da un ragazzo che voleva guardare YouTube in classe, nessuno dei quali è un indicatore definitivo di qualità.

Ecco i criteri più importanti per selezionare la migliore protezione VPN che si adatta alle tue esigenze.

Luogo e giurisdizione

La giurisdizione può essere estremamente importante quando si sceglie una VPN. Alcuni paesi potrebbero richiedere alle aziende di registrare le informazioni sui propri utenti.

Sicurezza

Per mantenere una connessione privata e sicura, dovresti essere consapevole che ci sono vari modi in cui la tua VPN può crittografare i tuoi dati. Questi sono chiamati protocolli VPN e di solito ce ne sono diversi tra cui scegliere a seconda delle tue esigenze. Alcuni di questi sono così buoni che nemmeno i servizi di analisi dei dati professionali saranno in grado di decrittografarli.

Protocolli VPN

La maggior parte delle VPN offre i seguenti protocolli:

  • OpenVPN
  • L2TP/IPsec
  • PPTP
  • L2TP/IPsec
  • SSTP
  • IKEv2

OpenVPN è generalmente considerata l’opzione di protocollo VPN “migliore” grazie al suo alto livello di protezione, velocità, compatibilità sulla maggior parte dei dispositivi e al fatto che è open source ed è stato verificato dai ricercatori della sicurezza.

IKEv2 è un’altra eccellente opzione per coloro che utilizzano un provider di servizi VPN sul proprio cellulare durante un viaggio in quanto può ristabilire rapidamente una connessione quando viene interrotta.

Politiche di registrazione dei dati

La politica di registrazione dei dati di una VPN è una delle parti più esaminate del servizio e con buone ragioni. Qui è dove scoprirai se memorizzano i tuoi dati, inclusi i siti web che visiti e i servizi che utilizzi, e cosa fanno con tali informazioni.

Come abbiamo visto con la protezione VPN gratuita, alcune aziende non si preoccupano molto della tua privacy.

Quindi cosa stiamo cercando in una politica di registrazione? Idealmente, nessun registro.

Sebbene molti servizi VPN affermino di avere politiche di zero log, la verità è che non sarebbero in grado di eseguire il servizio senza memorizzare alcuna informazione su di te o sul tuo computer.

Servizi VPN controllati

NordVPN Logo

NordVPN è stato verificato in modo indipendente da PricewaterhouseCoopers AG e ha riscontrato che non presenta alcun rischio per le informazioni personali degli utenti. L’audit è disponibile solo per i clienti NordVPN.

vyprvpn logo

VyprVPN è stato pubblicamente verificato da Leviathan. Sebbene l’audit abbia inizialmente identificato delle informazioni personali presenti in alcuni registri, hanno confermato che questo è stato risolto e VyprVPN non presenta alcun rischio per la privacy degli utenti.

Server e posizioni

La velocità del servizio VPN dipende in ultima analisi dalla qualità e dal numero di server.

Se uno dei tuoi obiettivi con una VPN è accedere a contenuti con restrizioni geografiche (pensa a Netflix/Hulu al di fuori degli Stati Uniti), ti consigliamo di assicurarti che l’azienda disponga di server nel paese in cui vuoi accedere a questi servizi.

Se utilizzi il P2P per il download, assicurati che l’azienda disponga di server in un paese compatibile con il P2P (Svizzera, Spagna, Paesi Bassi e Hong Kong sono alcuni).

Dove posso trovare una VPN?

Come abbiamo visto, vi sono diversi provider che forniscono un servizio di VPN. Il modo migliore per trovare quello giusto è consultare il sito ufficiale di ogni fornitore (es. NordVPN, ExpressVPN, CyberGhost), confrontare i vari piani offerti e scegliere quello più adatto alle tue esigenze.

La maggior parte di questi fornitore offre una garanzia “Soddisfatti o rimborsati” di circa 30 giorni (anche 45 giorni in qualche caso). Questo significa che, se nel primo mese di utilizzo ti accorgi che il servizio non è adatto alle tue necessità, puoi richiederne la disattivazione e ricevere il rimborso totale di quanto pagato.

Come iniziare a utilizzare una VPN?

Ecco una guida passo passo per installare e utilizzare la VPN di CyberGhost. Supponiamo che tu stia utilizzando un PC Windows. Presumiamo inoltre che tu sappia come scaricare software da Internet e come acquistare materiale offline.

Passo n. 1: Scegli un abbonamento

Vai ai piano di abbonamento del sito Web di CyberGhost. La pagina avrà un aspetto simile allo screenshot qui sotto. Basta scegliere un piano che si adatta meglio al tuo budget e alle tue esigenze.

Fai clic sul piano desiderato, compila il breve modulo online, esegui il processo di pagamento, nel qual caso è possibile utilizzare PayPal o una carta di credito. Una volta che il pagamento è stato elaborato, vai al passaggio n. 2

cyberghost price

Passo n. 2: Scaricare CyberGhost

Dopo aver pagato l’abbonamento, il passaggio successivo è andare su “Il mio account” che dovrebbe trovarsi nell’angolo in alto a destra dello schermo. Ti verrà chiesto di accedere con le tue credenziali, che di solito sono l’indirizzo email o il nome utente che potresti aver scelto durante il processo di registrazione e una password.

Una volta effettuato l’accesso, fai clic su “I miei dispositivi”, quindi sul segno “+” e quindi su “aggiungi nuovo dispositivo”, quindi scegli “Windows” e premi “Installa” Scorri verso il basso e fai clic sul pulsante “Scarica ora”. Verrà quindi visualizzata una nuova finestra, premi “salva” e il download inizierà.

cyberghost my devices

Scegli un dispositivo da aggiungere.

cyberghost device compatibility

Passo n. 3: Installazione di CyberGhost

Una volta che il download è stato completato con successo, vai alla directory o alla posizione in cui è stato salvato il file. Fai clic sul file eseguibile per avviare l’installazione guidata. Poiché CyberGhost è un software relativamente leggero, l’installazione richiede solo pochi secondi.

Una volta completata con successo l’installazione, l’app si aprirà automaticamente sullo schermo. A questo punto, puoi iniziare a configurare e utilizzare CyberGhost VPN.

cyberghost setup

Passo n. 4: Connessione a un server VPN

Devi iniziare accedendo al tuo account VPN. Per farlo, fai clic sull’opzione “Accedi” situata nella parte superiore della finestra dell’app, inserisci le tue credenziali e premi “OK”.

Dopo aver fatto clic su “OK”, puoi scegliere tra diversi tipi di profili. Ogni profilo è un modo predefinito in cui il software VPN è stato configurato per proteggere la tua privacy. Ad esempio, “Sblocca siti Web di base” ti collegherà al server più veloce che consente l’accesso a siti Web come Facebook, Twitter, YouTube, ecc.

Altri profili come “Proteggi Wi-Fi”, “Naviga in modo anonimo” e “Sblocca streaming” sono tutti configurati per garantire che tu possa eseguire attività come lo streaming di Netflix, ma senza dover approfondire le impostazioni del software.

cyberghost navigation

Passo n. 5: Scegli la tua posizione del server

Ora, se la tua priorità è accedere ad alcuni contenuti con restrizioni geografiche, puoi utilizzare l’opzione “Scegli il mio server” situata in basso a sinistra. Una volta cliccato ti viene presentato un elenco di dozzine di server. Puoi anche vedere il carico totale di ciascun server e se supporta i download di torrent.

Ad esempio, un utente dalla Cina che desidera accedere a Netflix USA, può fare clic sull’elenco dei server “USA” e scegliere quello con il carico minimo. Ciò consentirà loro di accedere a tutti i siti Web con restrizioni geografiche per gli Stati Uniti.

cyberghost server

FAQs

Una VPN ti rende anonimo al 100%?

No, il solo utilizzo di una VPN non ti renderà completamente anonimo online. Ad esempio, se ti connetti a una VPN e poi accedi al tuo account personale, l’IP VPN può ora essere collegato al tuo account Facebook personale e alla tua identità.

Una VPN aiuta con lo streaming?
Una VPN aiuta con il torrenting?
Come funziona il tunneling VPN?

Commenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.