Statistiche VPN 2022: tutto quello che c’è da sapere 

È ovvio che il mondo online è rischioso come sembra e appare. Avere una presenza online non protetta è come guidare una moto sportiva senza dispositivi di sicurezza; finirai molto probabilmente per farti del male. Inoltre, sappiamo tutti che centinaia tonnellate di inserzionisti, agenzie governative, società di marketing e altre fonti tengono d’occhio la tua presenza online.

Questo è il motivo per cui è necessario che tu abbia qualcosa che ti protegge online e nulla può battere un VPN. Sicuramente avrai sentito parlare più volte dei termini VPN o Virtual Private Network e probabilmente avrai considerato di utilizzarlo per un’esperienza di navigazione online sicura.

“Dato che il numero di dipendenti che lavorano da casa continua ad aumentare, le aziende devono assicurarsi che la loro VPN sia in grado di offrire ai propri dipendenti la stessa esperienza di come se stessero lavorando in ufficio”, afferma Justin Jett, Direttore di Audit and Compliance a Plixer.

Non è l’unico a sostenere l’utilizzo delle VPN: ci sono molti altri che elogiano l’utilizzo di questa protezione per rimanere al sicuro durante la navigazione sul Web.

Ma perché è così importante? Quanta protezione può concederci un VPN? Perché un VPN è di per sé un aspetto importante delle statistiche online? Bene, abbiamo riassunto alcune delle statistiche VPN più importanti per farti comprendere meglio come usarne uno e perché usarlo.

Prima di approfondire l’argomento dell’articolo, lasciate che VPNWelt vi dia un consiglio: per essere completamente al sicuro su Internet, avrete bisogno dell’aiuto del miglior servizio VPN.

Tra casa e lavoro, siamo sempre occupati. Sicuramente hai sentito parlare delle reti VPN ma non hai il tempo di ricercare tutti i dettagli e le differenze di un servizio VPN. Ma vuoi semplicemente sapere qual’è l’offerta migliore per te. La scelta dipende dalle tue necessità e dall’uso che fai del servizio VPN. Ecco le sei migliori VPN, adatte a ogni applicazione.

  •     Migliore VPN in assoluto: NordVPN
  •     Miglior rapporto qualità/prezzo: CyberGhost
  •     Abbonamento annuale più economico: PIA
  •     Il migliore per lo streaming: Surfshark
  •     Migliore VPN premium: ExpressVPN
  •     La più grande selezione di paesi: VeePN

Per maggiori informazioni, puoi trovare la nostra selezione delle 6 migliori VPN qui sotto, che include anche una dettagliata guida all’acquisto.

Le statistiche VPN essenziali

Il VPN è uno strumento che, se utilizzato, crea un tunnel sicuro tra l’utente finale (o cliente VPN) e la connessione Internet. Ogni comunicazione, effettuata dalla parte dell’utente finale, passerà attraverso questo tunnel protetto e non sarà soggetta a minacce come furto di dati, attacchi di virus o malware e manipolazione dei dati.

Inoltre, l’uso di un VPN consente all’utente finale di nascondere completamente l’indirizzo IP e la sua posizione. Nel corso degli anni, l’uso della VPN è diventato molto frequente una norma ed è altamente raccomandato per una navigazione online sicura.

Ecco alcune statistiche VPN per darti informazioni sulla penetrazione del mercato dei VPN e sulla loro usabilità da parte dei forti cliente VPN. Presta attenzione e sarai in grado di sapere quanto i VPN siano diventate essenziali per noi.

  • Il mercato globale VPN raggiungerà la soglia dei 107,5 miliardi di dollari entro la fine del 2027.
  • Ti abbiamo detto che i VPN stanno diventando popolari di giorno in giorno e una recente previsione di Research and Market rende questo un po’ più chiaro. Secondo la ricerca, il mercato dei VPN sta crescendo a un tasso di crescita annuo del 17,2% negli ultimi sei anni. Se si seguirà la tendenza, il mercato globale supererà i 107,5 miliardi di dollari entro il 2027.
  • Nel 2020 gli utilizzi dei VPN hanno raggiunto il massimo storico del 27,1%. Un chiaro picco di quasi il 10% è stato osservato al CAGR della VPN. Principalmente, è stato dovuto allo scoppio della pandemia, che ha costretto molti VPN cliente a lavorare da casa. Questo cambiamento improvviso ha avuto un impatto positivo sull’uso della VPN. Usandolo, le persone hanno reso le loro connessioni domestiche abbastanza sicure da condurre comunicazioni aziendali.

Ecco ulteriore dati dei rapporti dei consumatori VPN relativi alle statistiche sulla privacy online e alla crescente consapevolezza tra gli utenti:

  • L’Italia ha assistito a un impeccabile aumento del 175,2% nell’utilizzo dei dati VPN.
  • Gli Stati Uniti erano al secondo posto in quanto c’è stato un aumento del 132,5% nell’utilizzo della VPN.
  • In Spagna, l’utilizzo delle VPN è aumentato del 62,1%, mentre in Germania si è registrato un aumento del 48,4%.

Queste statistiche VPN hanno chiarito la necessità degli utenti. Quindi, se non ne hai mai usato uno, è arrivato il momento di provare e di diventare un fort cliente VPN.

La performance VPN in numeri: le statistiche del 2022

Queste non sono le uniche statistiche VPN che gli utenti dovrebbero conoscere. Ce ne sono molte di più. Eccone altre che vale la pena tenere a mente.

Perchè gli utenti usano i VPN

Sebbene non possiamo rispondere alla domanda su quante persone utilizzano un VPN, il numero di utenti è molto alto. Ci sono molte ragioni dietro l’utilizzo di una VPN e conoscere le statistiche collegate ti aiuterà a capirle meglio.

Per intrattenimento senza interruzioni

  • Quasi il 50% degli utenti VPN li usa per avere una migliore esperienza di intrattenimento. Ammettono che l’uso di un VPN li ha aiutati a guardare i loro contenuti preferiti senza alcuna restrizione.
  • Il 34% degli utenti utilizza VPN per avere un accesso sicuro e migliore ai siti Web dei social network. In questo modo, possono proteggere i propri dati durante il roaming.
  • Il 31% degli utenti li utilizza solo per rimanere in incognito e navigare in modo anonimo. Non vogliono che la cronologia di navigazione, gli indirizzi IP, le posizioni e altri dettagli cruciali vengano salvati su alcun server e utilizzati in seguito per inviare e-mail di phishing.
  • Il 56% degli utenti VPN accede regolarmente a Netflix e lo utilizza per guardare contenuti con restrizioni geografiche.
  • Di tutti gli utenti, il 12% accede al dark web con il suo aiuto.
  • Il 33% degli utenti VPN ammette di utilizzare la VPN per download di musica sicuri e gratuiti. Il 27% degli utenti le utilizza per lo streaming di musica. Il 27% degli utenti VPN preferisce utilizzare la VPN per lo streaming di contenuti con restrizioni geografiche sulla propria smartTV.
  • Con l’aumento dell’accesso al dark web, il 12% degli utenti VPN totali utilizza le VPN per accedere al dark web e godersi una navigazione sicura. Tuttavia, questo si riferisce solo a coloro che hanno ammesso di utilizzare il dark web. Poiché molte persone nascondono la loro presenza nel dark web, potrebbero esserci più utenti che utilizzano le VPN per questo scopo.

Per una comunicazione sicura

  • Il 37% di chi usa VPN nel Regno Unito si avvale del suo aiuto per rendere la propria comunicazione aziendale e personale assolutamente sicura e protetta.
  • Circa il 7% degli utenti di Internet fa affidamento su VPN per proteggere le chiamate VoIP.

Per lavorare in tranquillità

  • Il 27% degli utenti VPN ha ammesso di utilizzare i VPN solo perché ha bisogno di una rete sicura per le proprie attività lavorative.
  • Il 22% degli utenti preferisce utilizzare una VPN ogni volta che accede a siti aziendali e per la condivisione di documenti business-critical oppure per partecipare a un incontro ufficiale. Così possono rimanere tranquilli in quanto le loro informazioni non saranno condivise senza autorizzazione.
  • Dopo la pandemia, molte aziende hanno rivisto le proprie politiche di lavoro e hanno fatto uso di una VPN obbligatoria per il lavoro a distanza. Il numero di tali imprese è il 74% del totale.
  • Circa il 68% dei dipendenti ha ammesso che la propria organizzazione ha aumentato l’uso della VPN dopo il COVID-19.

Per una sicurezza garantita

Le crescenti minacce alla sicurezza online e le enormi perdite subite a causa di esse stanno costringendo le persone a utilizzare le VPN più che mai. Ecco alcune delle statistiche VPN fondamentali a riguardo della sicurezza informatica.

  • Nel 2020, il costo della sicurezza informatica negli Stati Uniti è aumentato del 25%. Questo è emerso da un sondaggio condotto da Accenture Security. A questo sondaggio hanno partecipato circa 4.644 dirigenti di aziende con un fatturato annuo di 1 miliardo di dollari o più. Hanno ammesso di dover lavorare sul monitoraggio della sicurezza, sulla sicurezza della rete e sul rilevamento delle minacce per ridurre costi così elevati.
  • Uno studio di Cybit ha rivelato che il 60% delle aziende ha subito minacce informatiche come attacchi DDoS, ingegneria sociale e phishing almeno una volta.
  • Un recente studio di Verizon ha rivelato che di tutte le violazioni dei dati, il 72% ha preso di mira le grandi imprese mentre il 28% ha riguardato le piccole imprese.
  • Secondo il rapporto di IT Governance, nel gennaio 2019 sono stati scoperti e trapelati 76 miliardi di record di dati. Il primo trimestre del 2020 ha visto la peggiore violazione dei dati di tutti i tempi. In quel periodo, infatti, sono trapelati circa 8 miliardi di record, afferma il rapporto SelfKey.
  • IBM afferma che il costo medio globale di una violazione dei dati è di 3,86 milioni di dollari.
  • I prodotti di sicurezza informatica mobile, sviluppati da Kaspersky, sono stati in grado di individuare 1.152.662 installazioni dannose nel primo trimestre del 2020. I trojan di mobile banking sono in cima alla lista delle installazioni dannose. Ce n’erano ben 42.115.

Articoli correlati:

Statistiche VPN sull’uso, chi, come e dove le utilizza?

La domanda è: chi utilizza di più i VPN? E con quale dispositivo? Per saperlo, presta attenzione a queste statistiche VPN:

  • Quasi il 26% degli utenti ha provato uno almeno una volta nella vita.
  • Il 35% degli utenti VPN totali appartiene alla fascia di età 16-24.
  • Il 33% degli utenti VPN appartiene alla fascia di età 25-34.
  • Il 62% degli utenti VPN sono uomini e il 38% sono donne.

Ora, c’è un’altra statistica VPN interessante che devi conoscere ed è che il 64% degli utenti accede a un VPN tramite dispositivo mobile. Lo rivela una ricerca di mercato Global Web Index.

Il rapporto ha anche rivelato che il 62% degli utenti VPN vi accede tramite desktop. Mostra chiaramente che l’accesso a una VPN tramite telefoni cellulari è facile e senza sforzo.

La frequenza d’uso 

Stai pensando a quanti dati utilizza un VPN? Dipende da cosa ci fai e dalla frequenza con cui lo usi. Il servizio stesso non consuma dati di per sè. Dai un’occhiata a queste statistiche VPN relative alla frequenza di utilizzo della VPN: 

  • Il 47% degli utenti la utilizza su base semi-regolare. Tali utenti utilizzano le VPN principalmente quando sono in viaggio. I viaggi di lavoro hanno incrementato l’utilizzo delle VPN negli ultimi anni. La maggior parte delle volte in cui i professionisti viaggiano nelle regioni dell’Asia-Pacifico, dove sono presenti più restrizioni, utilizzano VPN.
  • Circa un quarto degli utenti VPN totali utilizza quotidianamente questo strumento.
  • Il 41% degli utenti con sede nel Regno Unito e negli Stati Uniti utilizza VPN settimanalmente, mentre il 36% lo utilizza ogni giorno. Solo il 10% degli utenti lo utilizza una volta al mese.
  • L’Indonesia ha il maggior numero di utenti VPN. Circa il 61% della sua popolazione totale utilizza questa tecnologia. L’India viene dopo con il 45% degli utenti.
  • L’Australia ha il minor numero di utenti VPN. Solo il 4% della sua popolazione utilizza questo strumento. Nel Regno Unito e negli Stati Uniti, solo il 5% della  totale utilizza VPN.
  • Per quanto riguarda il livello di istruzione degli utenti VPN, il 39% degli utenti VPN possiede un diploma post-laurea mentre il 34% degli utenti è laureato. L’utilizzo della VPN è minimo negli utenti che frequentano la scuola e in quelli al di sotto dei 16 anni. Il 34% degli utenti VPN possiede un qualche tipo di competenza commerciale o tecnica.

di chi usa una vpn

Statistiche VPN sul mercato e sulla sua crescita

Vedendo un aiuto così ampio, una sicurezza impeccabile e prestazioni impressionanti, possiamo facilmente concludere che il mercato dei VPN subirà un’enorme impennata e non vedrà un declino in futuro. Ecco alcune statistiche sulla privacy su Internet a supporto di questa affermazione:

  • Secondo Grand View Research, il mercato globale dei VPN raggiungerà i 92,6 miliardi di dollari entro il 20.
  • Se si deve credere alle parole di IDC, il mercato globale dei VPN consumer raggiungerà gli 834,1 milioni di dollari entro il 2024.
  • Il recente rapporto di Prescient & Strategic Intelligence rivela che è probabile che il mercato globale delle VPN mobili crescerà a un CAGR del 19,7% nel periodo 2018 -2023.

VPN in Italia, statistiche e guida all’uso

Prima di tutto, è importante sottolineare che usare uno strumento VPN in Italia è perfettamente legale. Nonostante i sondaggi di mercato non siano molti o approfonditi, da alcuni dati emerge che gli italiani usano i VPN, anche se non in massa. Sicuramente, la pandemia ha contribuito alla popolarità di questo strumento di sicurezza online.

Ecco la statistica VPN che è emersa da uno studio di Atlas VPN, che ha analizzato 500.000 utenti:

  • L’utilizzo VPN in Italia è cresciuto del 112%, comparato ai numeri del 2019

Insomma, una crescita esponenziale, dovuta a molti fattori. Infatti, gli italiani si sono ritrovati sempre di più in casa. Dal loro PC o smartphone si occupavano sia di lavoro che di piacere. E la protezione dei dati sensibili è diventata prioritaria. Per cui, molti hanno scelto di usare un VPN. Sia per fare acquisti online sicuri che per avere comunicazioni aziendali protette. Il PC personale è, infatti, più a rischio di uno aziendale.

Gli italiani, tuttavia, hanno anche cercato l’anonimato, per assicurarsi che nessun hacker o agenzia pubblicitaria potesse controllare e rintracciare la loro navigazione online. Grazie ai VPN, è possibile rimanere sempre in incognito. Senza dubbio, i motivi per utilizzare questi strumenti sono molteplici. Senza contare che l’installazione è facile e veloce.

I primi passi con un VPN 

Se a volte la tecnologia può essere complicata, installare un VPN è esattamente l’opposto. Una volta scelto il brand che preferito, le possibilità di download sono infinite. Alcune VPN prevedono estensioni per Chrome, mentre altri includono un’app per lo smartphone. Altri si installano velocemente sul PC, per una connessione sempre garantita.

Basta un click veloce e seguire le poche ma semplici istruzioni per avere il vostro VPN preferito, sicuro ed efficace.

Statistiche sull’utilizzo della VPN per località

La VPN è uno strumento altamente portatile e può essere utilizzato su più dispositivi. Ciò consente agli utenti VPN di fare uso di questo strumento quando e dove vogliono. Ecco i luoghi principali in cui vengono utilizzate le VPN.

  • L’81% degli utenti VPN utilizza questo strumento nelle proprie case. Si connettono con dispositivi e router e godono di un accesso sicuro a Internet.
  • Il 34% degli utenti VPN utilizza una VPN mentre si trova in luoghi pubblici come bar o ristoranti. Poiché in tutti questi luoghi utilizzerebbe una connessione Wi-Fi pubblica, la protezione di una VPN renderà la navigazione decisamente più sicura.
  • Il 32% delle persone utilizza le VPN sul posto di lavoro. Le connessioni di rete di Office sono già ben protette. Questo è il motivo per cui non molti di noi sono interessati a utilizzare una VPN sul posto di lavoro.
  • I viaggiatori frequenti o le persone che visitano gli hotel usano molto le VPN. Circa il 31% degli utenti VPN utilizza lo strumento negli hotel.
  • Il 28% delle persone utilizza la VPN quando si trova in qualsiasi luogo turistico o centro commerciale.

posizioni in cui vengono utilizzare le vpn

Statistiche sugli Utenti VPN

La VPN, lentamente e gradualmente, è diventata un prodotto mainstream. Non è più uno strumento che può essere utilizzato solamente da burocrati, agenzie governative e professionisti della sicurezza. Con l’avvento delle app VPN commerciali facili da usare e che forniscono una protezione sufficiente, chiunque può utilizzare questo strumento per migliorare la sicurezza su Internet.

Parliamo ora delle statistiche sugli utenti VPN che stanno facendo scalpore nel 2022.

Quante persone usano le VPN?

Le statistiche sugli utenti VPN sono di vario tipo e dipendono da fattori come l’età dell’utente, lo scopo dell’utilizzo, le attività eseguite con una VPN e molti altri. Pertanto, ti presentiamo una panoramica nitida delle statistiche sugli utenti VPN:

  • Su 7,88 miliardi di persone nel mondo, 5,17 miliardi possiedono attualmente l’accessibilità a Internet. Circa 1,2 miliardi di utenti Internet utilizzano le VPN per vari scopi. Ciò rappresenta il 31% degli utenti Internet totali. Questi dati sono solo un’approssimazione poiché vengono presi in considerazione solo i mercati VPN in cui la penetrazione della VPN è superiore al 10%.
  • Il 68% del totale degli adulti americani sono utenti VPN e utilizzano VPN sia per il mondo personale che lavorativo. Questa statistica è impressionante in quanto mostra come le VPN e il loro utilizzo si siano evoluti nel corso del tempo. Per quanto riguarda i numeri, circa 142 milioni di adulti americani utilizzano VPN durante tutto l’anno. Di tutti questi utenti, il 96% ammette che il proprio servizio VPN sta facendo un ottimo lavoro.
  • Circa il 39% degli utenti VPN appartiene alla fascia di età 16-22. Con questa statistica sull’utilizzo della VPN, è chiaro che la Gen Z è consapevole dei pericoli di Internet e non si preoccupa di usare una VPN per una maggiore protezione. Secondo un’altra statistica, circa il 75% di tutti gli utenti VPN ha meno di 37 anni. Ciò implica solo che la vecchia generazione non è molto adatta alle VPN.
  • Rispetto a 10 anni fa, l’utilizzo della VPN in America è aumentato esponenzialmente. L’utilizzo della VPN in America era solo dell’1,5% un decennio fa ed è attualmente del 36%.
  • Quando si tratta di utilizzare un dispositivo per l’utilizzo della VPN, il cellulare vince la gara poiché quasi il 62% degli utenti VPN utilizza lo strumento solo sul proprio telefono. Anche se molti utenti VPN utilizzano la VPN anche sui desktop, il suo utilizzo su uno smartphone è decisamente più elevato.

Ora, parliamo dei motivi per cui le persone non utilizzano le VPN. Circa il 57% delle persone non ritiene necessario utilizzare una VPN per uso personale. Il 22% delle persone non utilizza una VPN perché ritiene che sia troppo costoso.

  • Secondo Security.org, circa il 24% delle entrate totali del mercato delle VPN proviene da aziende e organizzazioni che utilizzano le VPN per motivi professionali. Il 26% degli utenti VPN paga per i propri account VPN.
  • Gli utenti VPN gratuiti rappresentano il 29% degli utenti VPN totali. Ciò mostra l’interesse delle persone per una VPN gratuita. Tuttavia, questo non è consigliato poiché le VPN gratuite portano a infiniti problemi come violazioni dei dati e attacchi di malware.

VPN per popolarità: quali Paesi utilizzano le VPN di più e di meno

Dalle statistiche di cui sopra, è chiaro che l’utilizzo della VPN sta diventando più popolare a livello globale. Tuttavia, poiché l’utilizzo di Internet varia da Paese a Paese, è probabile che anche l’utilizzo della VPN vari. Quindi, abbiamo elaborato statistiche VPN nitide che ti parlano dell’utilizzo della VPN da parte di alcuni specifici Paesi. Gli input vengono raccolti dal Global VPN Usage Report.

Utilizzo della VPN per regione

Quando parliamo dell’utilizzo della VPN in diverse regioni del mondo, è difficile battere le regioni dell’Asia e del Pacifico in quanto sono in cima alla classifica con il 30% degli utenti Internet che utilizzano le VPN. La seconda in classifica è l’America Latina con il 23% di utenti VPN. Il Medio Oriente e l’Africa sono al terzo posto con il 20% di utenti VPN. Sia le regioni del Nord America che quelle europee rappresentano il 18% degli utenti VPN.

Utilizzo della VPN per Paesi

La VPN è più utilizzata in Paesi come l’Indonesia e l’India. In Indonesia, quasi il 61% degli utenti Internet utilizza VPN. Per quanto riguarda l’India, il 45% delle persone che utilizzano Internet utilizza una VPN. L’India è un paese molto popolato e un utilizzo così elevato della VPN indica che quasi una persona su due utilizza una rete privata virtuale.

Dopo questi due Paesi, le VPN sono famose in Arabia Saudita con il 44% degli utenti VPN. La Malesia, con il 43% degli utenti Internet che utilizzano strumenti VPN, è al quarto posto della lista.

Vietnam, Emirati Arabi Uniti e Filippine non sono Paesi molto popolati. Tuttavia, la consapevolezza della VPN è che molte persone che utilizzano Internet accedono al Web tramite VPN. In Vietnam, il 45% degli utenti Internet utilizza la VPN mentre gli Emirati Arabi Uniti rappresentano il 42% degli utenti VPN. Nelle Filippine, questo numero è del 41%

In Brasile, il 31% degli utenti di Internet utilizza una VPN per scopi quali l’accesso a connessioni limitate, il download di torrent e il gioco online. Non ci sono stati cambiamenti nel numero di utenti VPN dal 2017 al 2021.

La VPN è famosa anche in Cina. Anche se la Cina non supporta la libertà di Internet, i suoi cittadini utilizzano ampiamente le VPN. Quasi il 29% degli utenti Internet in Cina utilizza la VPN. Rispetto al 2017, c’è stato un calo di 6 punti nell’utilizzo della VPN in Cina. Di ciò si può incolpare la severa censura verso questo servizio.

Questi erano i Paesi in cui la VPN è più popolare ed è ampiamente utilizzata. Ora, parliamo dei Paesi in cui le VPN sono le meno famose e sono utilizzate solo da una frazione della popolazione che naviga in Internet.

Secondo le ultime statistiche VPN, il Paese in cui le VPN sono meno famose è Australia poiché solo il 4% della popolazione di Internet utilizza questo strumento di sicurezza. Con il 5% della popolazione di utenti VPN, sia il Regno Unito che gli Stati Uniti sono al secondo posto. La Germania ha il 6% di utenti VPN ed è al terzo posto nell’elenco dei Paesi VPN in cui esse sono meno utilizzate.

Indice di adozione della VPN

Come abbiamo già detto, l’adozione della VPN è aumentata in modo significativo nel corso degli anni. Anche nell’ultimo anno, dal 2020 al 2021, il tasso di adattamento della VPN è rimasto impressionante. Nel 2020, si è scoperto che gli utenti VPN di 85 Paesi hanno scaricato applicazioni VPN quasi 277 milioni di volte, mentre alla fine del 2021 questo dato ha toccato quota 785 milioni.

Parliamo di alcune altre statistiche sull’adozione della VPN.

  • Il Qatar ha il più alto tasso di adozione poiché quasi il 70% degli utenti Internet ha iniziato a utilizzare le VPN nel 2021. Nel 2020, il tasso di adozione della VPN era del 53,06% e 1.528.765 persone utilizzavano questo strumento di sicurezza Internet. Con il più alto tasso di adozione della VPN, il Qatar ha ora 2.007.756 utenti VPN.
  • Dopo Qatar, Emirati Arabi Uniti e Singapore hanno il più alto tasso di adozione della VPN con tassi di adozione del 59,2% e 49,14%.
  • Il tasso di adozione della VPN è stato il più basso in Madagascar con un valore dello 0,79%. È rimasto a 85 posizioni nell’elenco del Global VPN Adoption Index.
  • Successivamente, il Giappone, con un tasso di adozione dell’1,56%, si assicura l’84° posto nella lista. Il Sudafrica con un tasso di adozione del 3,96% è all’83° posto.

Statistiche di divieto d’uso delle VPN

  • Anche se la VPN è l’unico strumento praticabile per rimanere al sicuro nel mondo delle vulnerabilità, ci sono molti Paesi in cui l’utilizzo della VPN è completamente vietato e vi è una punizione o una multa se vieni beccato durante l’utilizzo di una VPN. Questi Paesi includono Bielorussia, Cina, Iran, Iraq, Corea del Nord, Oman, Russia, Turchia, Turkmenistan e molti altri.
  • La Bielorussia ha completamente vietato l’uso delle VPN. Non solo, il Paese ha bloccato anche il browser TOR. Sembra che il Paese non permetta ai suoi cittadini di mantenere nascosta la loro presenza online e di rispettare la loro privacy.
  • La Cina possiede una Great Wall of Firewall per bloccare i servizi VPN. Il governo qui vuole tenere sotto controllo tutto ciò che i cittadini stanno facendo su Internet. Tuttavia, ci sono alcune VPN di livello premium come NordVPN ed ExpressVPN che sono in grado di rompere questo muro e rendere l’accesso a Internet sicuro e protetto anche in questo Paese.

Statistiche relative alla qualità VPN

La VPN non è uno strumento ordinario. Quando lo usi, l’onere di un’eccellente sicurezza e sicurezza Internet ricade sulle sue spalle. Se stai utilizzando una VPN che non è abbastanza buona o manca di capacità, i tuoi soldi saranno sprecati e i pericoli informatici raddoppieranno. Quindi, dobbiamo scegliere saggiamente una VPN.

Il Global VPN Report ha rivelato i dettagli dei fattori che gli utenti del Regno Unito e degli Stati Uniti tengono a mente quando scelgono una VPN.

Secondo un rapporto, il 54% degli acquirenti punta sull’affidabilità e sulla facilità di utilizzo del servizio VPN. Questi due fattori contano di più per un potenziale acquirente. Ciò dimostra che le persone non vogliono ottenere una VPN troppo complessa da utilizzare e non proveniente da fornitori di servizi affidabili.

Dopo questi due fattori, la velocità è il secondo fattore maggiormente preso in considerazione. Il 54% degli acquirenti mantiene la velocità ai primi criteri di acquisto. Sappiamo tutti che la velocità della connessione Internet diminuirà di sicuro con l’impiego di una VPN poiché la connessione passerà dal tunnel crittografato. Questo è il motivo per cui molte persone hanno bisogno di ottenere una VPN in cui il calo di velocità non sia eccessivo in modo da poter eseguire lo streaming e navigare rapidamente.

Il mondo sta diventando più rispettoso della privacy dei dati e sta adottando pratiche che rispettano la privacy degli utenti. Questo è il motivo per cui gli acquirenti di VPN cercano una VPN che abbia una politica di registrazione zero log e dia il controllo nelle loro mani. Il 43% degli acquirenti VPN mantiene la privacy al primo posto durante gli acquisti VPN.

Poi arriva il prezzo in quanto il 42% degli utenti acquista in base al budget e al costo. Nel Regno Unito e negli Stati Uniti, quasi il 72% degli utenti VPN opta per VPN gratuite.

Conclusione

Il VPN sta diventando uno strumento essenziale per rimanere al sicuro nel pericoloso mondo online e le statistiche VPN sopra menzionate ne sono la prova. La sopravvivenza nel mondo online di oggi, con un VPN, non è possibile e consigliata. Quindi, inizia a usarla oggi.

Articoli correlati:

FAQs

Chi usa i VPN? Ho bisogno di uno VPN?

Se vuoi goderti un’esperienza di navigazione sicura e protetta senza compromettere la sicurezza dei tuoi dati, nascondere la tua posizione, mantenere molti rischi per la sicurezza informatica per allora, hai bisogno di un VPN. È un modo collaudato per avere una presenza online sicura.

I VPN sono legali?
Devo usare un VPN sul mio telefono?
Qual è il miglior servizio VPN?
Nord VPN: quanti utenti ha?
Quale funzione VPN fornisce la prova che gli utenti sono chi affermano di essere?
Netflix vieta gli utenti VPN?